CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

    1. Generalità. I presenti termini e condizioni generali si applicano al rapporto contrattuale tra “il Fornitore” e la società cliente, di seguito denominata “il Cliente”. Esse costituiscono la base giuridica dei contratti, a meno che il Fornitore non abbia concordato diversamente per iscritto.
    2. Formazione del contratto. Se non diversamente concordato, l’offerta sarà valida per due mesi. Il contratto si intende concluso solo dopo l’accettazione scritta dell’ordine da parte del Fornitore (ricevuta di ritorno).
    3. Contenuto del contratto. Il contratto sarà strettamente limitato alle forniture e ai servizi espressamente indicati dalle parti sulla base dei dati forniti dal Cliente. Il Fornitore si riserva il diritto di sostituire le forniture oggetto del contratto con forniture di caratteristiche equivalenti, a condizione che ciò non comporti un aumento del prezzo o un peggioramento della qualità per il Cliente. Si riserva il diritto di subappaltare in tutto o in parte gli studi, le forniture e i servizi oggetto del contratto.
    4. Documenti. Le informazioni, le foto, i pesi, i prezzi e i disegni che compaiono nei cataloghi, nei prospetti e nei listini sono forniti a titolo puramente informativo e non sono contrattualmente vincolanti; il Fornitore si riserva il diritto di apportare eventuali modifiche.
    5. Revoca del contratto. L’ordine esprime il consenso irrevocabile del Cliente e non può quindi essere annullato dal Cliente, a meno che il Fornitore non abbia dato il suo esplicito consenso preventivo. In questo caso, il Cliente dovrà risarcire al Fornitore tutti i costi derivanti dalla cancellazione, che non saranno inferiori al 30% dell’importo cancellato. Il Fornitore non è tenuto a ritirare le apparecchiature nuove che gli vengono restituite.
    6. Modifica del contratto. Qualsiasi modifica del contratto richiesta dal Cliente sarà soggetta all’accettazione espressa del Fornitore e darà luogo a una modifica del contratto. In questo caso, il Cliente dovrà risarcire il Fornitore per tutti i costi sostenuti e per tutte le conseguenze dirette e indirette che ne derivano (in particolare i costi dei supplementi richiesti, il riassortimento, i costi logistici, i controlli).
    7. Proprietà di studi, piani e documenti. Il Fornitore manterrà tutti i diritti di proprietà intellettuale sui propri studi, piani e documenti. Qualsiasi riproduzione richiede il preventivo consenso scritto del Fornitore. Se agli studi effettuati su richiesta del Cliente o ai documenti forniti al Cliente non segue un ordine di prodotti, i costi sostenuti saranno fatturati al Cliente e i documenti dovranno essere restituiti. Tutti i diritti di proprietà intellettuale, così come il know-how incorporato nei documenti trasmessi, nei prodotti consegnati e nei servizi forniti, rimangono di proprietà esclusiva del Fornitore. Qualsiasi trasferimento di diritti di proprietà intellettuale o di know-how deve essere oggetto di un contratto con il Fornitore.
    8. Prezzi. I prezzi, fissati al momento dell’accettazione dell’ordine, si intendono al netto di imposte, dogana, trasporto, assicurazione, imballaggio “standard” e “franco fabbrica”. Il Fornitore si riserva il diritto, al verificarsi di un evento al di fuori del suo controllo che comprometta l’equilibrio del contratto, di rivedere i propri prezzi secondo i termini e le condizioni predeterminati dalle parti (in particolare in caso di variazione del prezzo delle materie prime, di variazione dei dazi doganali, di variazione del tasso di cambio, di variazione della legislazione).
    9. Condizioni di pagamento.

    9.1 Termini e condizioni di pagamento – La legge LME L441-10 del 2008 raccomanda il pagamento il 30° giorno successivo alla data di disponibilità, salvo diverso accordo tra le due parti.

    I termini e le condizioni di pagamento sono specificati nell’offerta. Le date di pagamento concordate contrattualmente non possono essere messe in discussione unilateralmente dal Cliente con qualsiasi pretesto, anche in caso di controversia. I pagamenti anticipati saranno effettuati senza sconti, se non diversamente concordato.

    9.2 Ritardo nei pagamenti – Ai sensi della Legge n. 2001-420 del 15 maggio 2001 e della Direttiva europea 2000/35 CE del 29 giugno 2000, qualsiasi ritardo nei pagamenti darà luogo all’applicazione di interessi di mora pari all’ultimo tasso di rifinanziamento della Banca Centrale Europea più sette punti. Qualsiasi ritardo nel pagamento di una scadenza, o il deterioramento della situazione finanziaria del Cliente rilevato da un istituto finanziario, comporterà la decadenza del termine contrattuale e tutte le somme dovute diventeranno immediatamente esigibili. Il fatto che il Fornitore si avvalga dell’una e/o dell’altra di queste disposizioni non lo priva del diritto di applicare la clausola di riserva di proprietà di cui all’Articolo 14. In caso di ritardo nei pagamenti, il Fornitore avrà diritto di ritenzione sui prodotti fabbricati e sulle relative forniture.

    9.3 Addebito automatico – Il Cliente si asterrà da qualsiasi pratica illegale di addebito o accredito automatico e, in generale, dal fatturare al Fornitore qualsiasi somma che non sia stata espressamente riconosciuta da quest’ultimo come di sua competenza.

    1. Tempi di consegna. Il periodo di messa a disposizione dell’apparecchiatura, prima dell’accettazione, decorre dal momento in cui si verificano le seguenti condizioni

    1° La ricezione di tutte le informazioni necessarie per la corretta esecuzione del contratto.

    2° Ricevimento di eventuali pagamenti anticipati dovuti con l’ordine.

    Se non diversamente stabilito, i tempi di consegna sono indicati a titolo indicativo. Un ritardo nella consegna non comporterà la risoluzione del contratto, nemmeno parziale.

    1. Accettazione tecnica, test, ispezioni, certificati. Il cliente è tenuto a controllare accuratamente il prodotto al momento del ricevimento. Se non vengono fatte riserve entro 4 giorni, il prodotto sarà considerato conforme al contratto. Tutte le operazioni di accettazione, le ispezioni, le prove e i certificati richiesti dal Cliente saranno a suo carico. Queste operazioni aggiuntive saranno eseguite in fabbrica o in cantiere a scelta del Fornitore. Se il Cliente, avvisato della data di tali operazioni, non si presenta, gli verrà inviato un verbale e l’accettazione si considererà avvenuta.

     

    1. Imballaggio, consegna, trasporto, assicurazione, dogana. Le condizioni di consegna concordate saranno interpretate in conformità agli INCOTERMS in vigore al momento della conclusione del contratto. Se non sono state concordate condizioni di consegna particolari, la consegna avverrà “franco fabbrica”. In assenza di una richiesta speciale da parte del Cliente, la necessità di imballaggio rimane a discrezione del Fornitore. L’imballaggio è sempre a carico del Cliente e non può essere ripreso dal Fornitore. Dal momento della consegna, il Cliente sarà responsabile di qualsiasi danno che i prodotti possano subire o causare.
    2. Installazione, messa in servizio. Se non diversamente concordato, essi saranno eseguiti dal Cliente, sotto la sua esclusiva responsabilità e in conformità alle regole del mestiere.
    3. Clausola di riserva di proprietà. Il Fornitore conserva la piena proprietà dei beni oggetto del contratto fino al completo pagamento del prezzo in linea capitale e accessori. Il mancato pagamento di una delle rate può comportare il recupero della merce.
    4. Garanzia. Se non diversamente stabilito, e fatte salve le disposizioni sulla garanzia legale, il fornitore offre una garanzia di 12 mesi a partire dalla data in cui i prodotti sono resi disponibili presso gli stabilimenti del fornitore. Copre solo la riparazione di materiali riconosciuti come difettosi, restituiti alle officine del Fornitore.

    La garanzia non si applica a :

    – agli elementi che, per la natura dei loro materiali o per la loro funzione, sono soggetti a usura,

    – in caso di deterioramento o di incidenti derivanti da

    – installazione o utilizzo non conforme alle regole del mestiere,

    – mancata osservanza delle istruzioni di installazione, uso e manutenzione,

    – difetti di supervisione, conservazione o manutenzione,

    modifiche o interventi da parte del Cliente sul prodotto originale.

    Essa non si applica in caso di mancato pagamento da parte del Cliente e il Cliente non può invocarla per sospendere o dilazionare i pagamenti.

    1. Responsabilità. La responsabilità civile del Fornitore, per tutte le cause eccetto i danni alla persona e la negligenza grave, è limitata all’importo delle somme ricevute in base al contratto. Il Fornitore esclude espressamente qualsiasi altra responsabilità per danni materiali indiretti e/o danni immateriali diretti e indiretti, nonché il risarcimento di qualsiasi perdita finanziaria derivante in particolare da perdita di profitto, privazione di un diritto, interruzione di un servizio reso da una persona o da una proprietà, nella misura in cui tali limitazioni o esclusioni sono compatibili con le disposizioni legali in vigore, che sono di natura obbligatoria.
      SCCM ALP limita la propria responsabilità al funzionamento dei prodotti e dei servizi che fornisce e solo, ed esclude la propria responsabilità per il funzionamento complessivo di qualsiasi pacchetto in cui i suoi prodotti e servizi possono essere integrati.
    2. Forza maggiore. Nessuna delle parti del presente contratto può essere ritenuta responsabile per il ritardo o la mancata esecuzione di uno qualsiasi degli obblighi previsti dal contratto se tale ritardo o mancata esecuzione è l’effetto diretto o indiretto di un caso di forza maggiore inteso in senso più ampio rispetto alla giurisprudenza francese, come ad esempio il verificarsi di una calamità naturale, un terremoto, una tempesta, un incendio, un’inondazione, un conflitto, una guerra, un attentato, una controversia di lavoro, uno sciopero totale o parziale, un’ingiunzione imperativa da parte delle autorità pubbliche (divieto di importazione, embargo), incidenti di funzionamento o di trasporto, guasti ai macchinari, esplosioni, gravi carenze di fornitori, una pandemia. Ciascuna parte dovrà informare l’altra parte, senza indugio, del verificarsi di un caso di forza maggiore di cui è a conoscenza e che, a suo avviso, potrebbe influire sull’esecuzione del contratto.
    3. Clausola risolutiva. In caso di mancato pagamento entro 8 giorni dalla data di invio di una comunicazione formale a mezzo raccomandata, il Fornitore potrà risolvere il contratto. Il Fornitore avrà inoltre diritto al risarcimento dell’intero danno subito. Se, a seguito di eventi di forza maggiore, come quelli descritti all’articolo 17, l’esecuzione del contratto diventa impossibile entro un periodo di tempo ragionevole, ciascuna delle parti avrà il diritto di recedere dal contratto, mediante semplice notifica scritta, senza dover richiedere la risoluzione da parte di un tribunale. La risoluzione del contratto per qualsiasi motivo non pregiudica eventuali crediti già maturati tra le parti.
    4. Controversie. In caso di controversia relativa a una fornitura o al suo pagamento, e indipendentemente dalle condizioni di vendita e dal metodo di pagamento accettato, anche in caso di richiesta di garanzia o di pluralità di convenuti, e a meno che non si raggiunga un accordo amichevole, il tribunale commerciale nella giurisdizione della sede legale del Fornitore sarà l’unico competente a risolvere la controversia. Si applica esclusivamente il diritto francese.