Notizia

Flashback n°2: un edificio attraverso i secoli

Il nostro attuale edificio è stato progettato ed eretto nel 1959 dal signor GUI Jacques quando la Société Chambérienne de Constructions Mécaniques (SCCM) ha lasciato il centro di Chambéry per la periferia vicino a Cognin.

 

Nonostante sia sopravvissuta ai decenni, la struttura rimane oggi perfettamente adattata all’attività di fabbricazione di caldaie industriali. Un’estensione è stata costruita nel 1977 per permettere lo sviluppo e la crescita dell’attività.

Costruiti per durare e resistere dai “nostri vecchi”, i piani presentano alcuni segreti di costruzione che permettono loro di essere perfettamente adattati al nostro campo di competenza.

Quest’ultimo richiede di sollevare e gestire carichi pesanti per mezzo di gru a ponte, ma anche di resistere agli sforzi naturali esercitati dall’ambiente su un edificio con una lunghezza significativa (e quindi resistenza al vento).

Possiamo vedere su questi modelli la struttura di SCCM ALP.

  • Il primo è una panoramica modellata dell’intera struttura. Vediamo nel centro dell’edificio l’uso delle croci di Sant’Andrea che permettono una solidificazione della struttura.

  • La seconda è una vista dall’alto dell’SCCM ALP che mostra la differenza tra il telaio originale (in blu a destra) del 1959 e le aggiunte, le ristrutturazioni e i rinforzi fatti nel 1977 (in verde a destra e in alto).

Ecco 2 esempi della resistenza disponibile per SCCM ALP:

  • Resistenza alle sollecitazioni orizzontali:

La sollecitazione di un edificio non è solo verticale, ma anche orizzontale, soprattutto a causa dei carichi del vento.

Come accennato in precedenza, l’uso di crociere di rinforzo (o controventature trasversali) aumenta la resistenza a questo stress perpendicolare all’asse dell’edificio.

Questa struttura a forma di X permette di irrigidire una struttura metallica aumentando la sua resistenza a una forza perpendicolare all’edificio, come il vento (forse da qui il nome di controventatura).

Sono presenti nelle baie centrali del nostro edificio.

  • Resistenza alle sollecitazioni verticali :

I profili HEA (più larghi degli HEB), raddoppiati saldati insieme da piastre.

Il fatto che questi profili siano raddoppiati e saldati insieme permette all’edificio di mantenere il carico verticale presente sui carroponti.

Artigiano silenzioso con una storia industriale di quasi 90 anni quest’anno (1931-2021), costruito su principi costruttivi secolari, questo edificio porta la storia della SCCM ALP pur rimanendo perfettamente adattato alle esigenze moderne.

QUESTE NOVITÀ POSSONO INTERESSARTI ANCHE:
20.04.2021
Il dosaggio di polveri e polverine è un'operazione essenziale nel processo di produzione. Un dosaggio sbagliato ha conseguenze sulla qualità del prodotto finito, quindi deve essere molto preciso. Nella gestione delle polveri, diversi processi permettono di garantire il dosag
Leggi di più